alga_kombu

Alga Kombu: quante volte ne avete sentito parlare? E’ molto versatile in cucina ma soprattutto è apprezzata per le sue proprietà estremamente salutari che ne derivano da un suo consumo regolare.

In questo articolo scopriamo insieme come riconoscerla, perché è così famosa, come fa bene alla salute e come usarla in cucina o attraverso dei specifici integratori.

Cos’è l’alga Kombu

L’alga Kombu, o Konbu, fa parte delle alghe brune, e in Giappone è una forma di cibo molto popolare apprezzata sia per il sapore che per le proprietà nutritive.

Si tratta di un’alga appartenente al gruppo delle laminarie che crescono appena sotto la superficie dell’acqua, ed il nome Kombu è un termine che fa riferimento a ben 18 diverse tipologie di alghe brune, nonostante siano solamente due quelle che vengono regolarmente coltivate e consumate.

La prima Saccharina japonica, tipica del Giappone, e la seconda Laminaria digitata, originaria della Bretagna, al nord della Francia. Spesso sono anche denominate genericamente come “alghe kelp”.

Il loro utilizzo come alimento o integratore è ben noto da molti anni alle popolazioni asiatiche, ma si sta pian piano espandendo anche in Europa e in America.

Benefici e proprietà

I benefici e le proprietà della Kombu sono molteplici, e derivano da un consumo regolare (che non deve però assolutamente essere eccessivo, o si rischiano degli effetti collaterali come vedremo qui sotto).

Andiamo dunque a scoprire quali sono questi effetti benefici:

  • migliora lo stato di salute dei capelli rafforzandoli 
  • aiuta nel processo di disintossicazione e depurazione dell’organismo e viene particolarmente indicata contro i metalli pesanti
  • rafforza il sistema immunitario, quindi è utile assumerla prima della stagione fredda
  • migliora il processo digestivo riuscendo ad evitare stomaco gonfio e pesante o reflusso
  • migliora la circolazione sanguigna ed ostacola i depositi di colesterolo cattivo, aiutando anche a regolare la pressione sanguigna
  • previene la stitichezza in quanto le fibre hanno un’azione positiva sull’intestino
  • stimola il metabolismo aiutando a bruciare più velocemente le calorie introdotte 
  • aiuta a drenare i liquidi in eccesso
  • previene l’anemia

Profilo nutrizionale

L’alga kombu è ricchissima di iodio, ma povera di sodio pertanto non causa ritenzione idrica, mentre aiuta invece a velocizzare il metabolismo.

Contiene vitamine (in particolare A, B1, B2 e C) e minerali (calcio, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, fosforo, potassio, selenio, vanadio e zinco). 

E’ inoltre ricca di acido glutammico ed è proprio questo uno dei motivi principali per cui si adopera molto per insaporire i piatti.

Ecco un esempio dei valori nutrizionali per 100 g di Kombu secca:

Valore
energetico
43 Kcal Zinco 6,2 mg
Grassi totali 1,6 g Ferro12,7 mg
Carboidrati
di cui zuccheri
2 g
2 g
Vitamina B10,07 mg
Proteine7,1 gVitamina B20,26 mg
Fibre58,7 gVitamina B32,1 mg
Acqua12,7 gVitamina B60,01 mg
Calcio900 mgVitamina C13 mg
Sodio1830 mgVitamina E0,87 mg
Fosforo210 mgVitamina A57 rae
Potassio450 mg Folati 180 mcg

Controindicazioni dell’alga Kombu

Non  si deve assumere durante la gravidanza, l’allattamento e in caso di patologie metaboliche.

Evitare in caso si soffra di ipertiroidismo, in quanto il contenuto di iodio è piuttosto elevato e potrebbe portare a problemi. Attenzione anche all’ipertensione ed in caso si soffra di cuore, occorre consultare il medico.

In caso di patologie o dubbi è sempre bene parlare con il medico di base prima di assumere l’alga per evitare qualsiasi tipologia di problema. Questo è particolarmente vero se si decide di farne un consumo regolare, come ad esempio assumendo un integratore.

Come si usa l’alga Kombu

L’alga Kombu può essere usate sia in cucina che come integratore. Va però fatta particolare attenzione al dosaggio, che non dovrebbe assolutamente superare 1 grammo di prodotto al giorno.

Questo per via dell’altissimo contenuto di iodio, anche se è bene evidenziare che il contenuto si riduce drasticamente del 90% una volta che l’alga viene bollita. Attenetevi sempre a quello che viene indicato dal produttore sulla confezione per andare sul sicuro.

In cucina

In cucina l’alga Kombu viene spesso usata nella cottura dei legumi poiché li rende più morbidi e digeribili, ma si usa molto anche nella preparazione di brodi e minestre per insaporirle.

Fra le forme disponibili si consuma essiccata, in fiocchi e in polvere.

Si usa anche nella preparazione di piatti tipici come il dashi e per insaporire tofu e seitan oltre che per realizzare il miso ed il gomasio.

Integratori

Eventualmente può essere assunta come integratore e la si acquista in farmacia o in erboristeria per le due proprietà dimagranti e lassative. Anche in questo caso state attenti e seguite per bene le istruzioni indicate, anche se con questa tipologia di prodotto generalmente parte dello iodio viene rimosso dai produttori.